Ti trovi in: Home   

Falegnameria artigiana Roma

La bottega del falegname. Quando la tecnologia sposa la tradizione.

Morsa, pialla, raspa, spatola, martello, chiodi. Una volta nelle falegnamerie artigianali si usavano solo strumenti a mano con cui il falegname, un vero e proprio artigiano del legno, riparava o fabbricava mobili e infissi secondo le tecniche tradizionali.

Al giorno d'oggi le tecnologia è entrata prepotentemente nelle falegnamerie consentendo la realizzazione di opere altrimenti impossibili da eseguire. Di conseguenza gli artigiani del legno che non hanno saputo adeguarsi a questa inevitabile trasformazione sono stati, per forza di cose, soppiantati da industrie capaci di produrre in serie grandi quantità di prodotti tutti uguali l'uno all'altro.

La Falegnameria Artigiana Dominijanni ha saputo adeguarsi alla trasformazione tecnologica mantenendo però viva la grande tradizione artigianale italiana. Ogni nostra realizzazione è un progetto unico frutto della nostra esperienza e della cura nei minimi particolari.

La nostra struttura dispone di macchinari di ultima generazione in grado di eseguire anche i lavori più complessi. Tra questi disponiamo tra gli altri

  • Centro di Lavoro a controllo numerico, (per lavorazioni di foratura e fresatura, pantografatura e modanatura di ogni tipo e su programmazione grafica).
  • Bordatrice elettronica (per l’ applicazione e la lavorazione di bordi piani in rotolo (melanina, pvc,abs, impiallacciatura) e in strisce (legno massello, formica, tranciati).
  • Scorniciatrice e Calibratrice elettronica (per la profilatura e la calibratura del pezzo al decimo di millimetro)
  • Pressa a caldo, per lavori di impiallacciatura e di incollaggio compensati e laminati

*** Abbiamo allestito nella nostra falegnameria il CENTRO DI SEZIONATURA BIESSE SEKTOR 470, a controllo numerico, con programma applicato per l’ottimizzazione di taglio, ed etichettatura grafica con codice a barre stampabile direttamente a bordo macchina. I pezzi tagliati, con l’etichetta applicata, passano direttamente sulla bordatrice per l’applicazione dei bordi, e poi sul centro di lavoro, per le varie lavorazioni.